Fainé alla sassarese

0 0
Fainé alla sassarese

Condividi sul tuo social network:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo url

Ingredienti

400 gr di farina ceci
1,3 lt di acqua
1 bicchiere di olio EVO
q.b. di sale e pepe

La fainé alla sassarese è un piatto di origine genovese tipico della città di Sassari. Il suo nome deriva da fainà o farinata di ceci.

Cucina:

    Ingredienti

    Istruzioni

    Condividi

    Circa 4 ore prima di cucinare la fainè, prepara la pastella. Versate in una ciotola la farina di ceci e mescolando energicamente con un cucchiaio di legno, o una frusta, per non formare grumi, aggiungere un poco alla volta l’acqua fredda. Condire con un pizzico di sale. Mescolate, coprite la ciotola un telo, e lasciate riposare la pastella al fresco per 4 ore. 15 minuti prima della cottura, accendere il forno e portarlo a 250° di temperatura. Prendete la teglia, che per questa preparazione deve essere bassa e rotonda, e ungetela con olio extravergine di oliva in modo da coprire tutta la superficie. Eliminate con il mestolo forato la schiuma formatasi sulla superficie della pastella. Versate la pastella nella teglia e rimestare leggermente in modo che l’olio dal fondo della teglia, passi in parte sopra. Spolverate la superficie con un’abbondante macinata di pepe, infornate e lasciate cuocere per 20 minuti ruotando la teglia ogni tanto. Passato questo tempo, accendere il grill e continuare a cuocere per altri 10 minuti. A cottura ultimata sulla superficie si dovrà presentare una crosticina dorata con zone di colore più scuro. Sfornate la fainè, tagliatela e servitela subito.

    precedente
    Gamberi alla griglia
    Pagina successiva
    Frittatine di bottarga
    precedente
    Gamberi alla griglia
    Pagina successiva
    Frittatine di bottarga

    Aggiungi Il Tuo Commento