La festa del pane di Dolianova

Sabato e domenica 19 e 20 dicembre l’arte sarda del pane (che non si ferma certo al pane carasau), che sta rivivendo un’autentica evoluzione… che rivaluta il passato in chiave contemporanea, verrà raccontata dai suoi maggiori protagonisti attraverso un live show, diffuso in streaming sulle maggiori piattaforme.

La manifestazione è organizzata come un programma di intrattenimento condotto per intero da Gerardo Ferrara, impegnato sia in talk show, dove darà parola a esperti del pane, sia in laboratori live e incontri con artigiani e produttori del luogo. La location è Villa de Villa, un’antica villa padronale al centro di Dolianova. Saranno presenti maestri panificatori locali, ospiti nazionali, influenti d’opinione del settore, per svelare agli appassionati di pane e di cibo i segreti del pane sardo, che finora, come ogni antica tradizione, è stata trasmessa attraverso la pratica, e poche parole, di donna in donna.

I Talk prevederanno:

SABATO 19: i fondatori di “Sa Laurera”, giovani impegnati nella riscoperta di sementi antiche (con un particolare nesso con Dolianova), i titolari di “Mulinu, la macina di Barbagia”, che stanno rilanciando la coltivazione di grano nel Barbaricino, Elena Cherri, giovane imprenditrice del pane che dopo gli studi di comunicazione a Milano è entrata nel Gruppo PAU e ha rilanciato il “Panificio Calabrò” di famiglia a Sant’Antioco.

DOMENICA 20 il talk vedrà diversi panificatori che dialogano tra loro, non più come concorrenti ma come compagni di viaggio: Stefano Pibi di Cagliari  che ha fatto del pane una scelta di campo, cambiando vita professionale a 50 anni, Carlo De Fraia che dopo diverse esperienze ha aperto il suo forno Madriga a Cagliari. In collegamento esterno ci sarà il noto panificatore milanese Davide Longoni e il suo antesignano, fonte di ispirazione per tutti i panificatori di nuova generazione: Eugenio Pol, entrambi collegati in streaming, chi da Milano chi dalla sua amata montagna piemontese.  L’evento non è dedicato solo agli esperti del settore, ma a tutti gli appassionati di cibo, pane, Sardegna, tradizioni, innovazione. Ci sarà un’incursione dell’appassionato di storia del luogo Riccardo Solinas e, a celebrare l’evento, il Sindaco di Dolianova, Ivan Piras.

I laboratori live saranno tenuti dal Panificio Ibba, Panificio Martis, Panificio Lai e Panificio Sois, i 4 panettieri di Dolianova. Permetteranno di cogliere la voce e l’esperienza dei maestri fornai e dalle massaie locali, attraverso loro si scoprirà come i metodi più antichi vengano studiati ancora oggi, come si sono evoluti gli strumenti e i prodotti del settore. Si terrà anche un Laboratorio sulla bruschetta Pattiolese (del Parteolla) con lo Chef Alessandro Taras di is Paulis Area Club e un Laboratorio creato da Tziritziri, il centro turistico enogastronomico e culturale di Dolianova che ci parlerà di un aperitivo attento ai prodotti locali. Una chicca a conclusione: una rubrica inusuale dedicata al pane, condotta dal grande attore e comico Giuseppe Giacobazzi.

Il progetto nasce da CCN DOLIA.COM, una comunità di artigiani e commercianti di Dolianova, cittadina della Sardegna Sud orientale, dove sono raccolti i più interessanti nomi dell’arte olearia, della viticoltura e dei prodotti della terra che qui vengono coltivati dalla notte dei tempi. L’iniziativa è patrocinata dall’amministrazione comunale di Dolianova e dall’assessorato al turismo della Regione Sardegna. La comunità CCN DOLIA.COM per il palinsesto, l’organizzazione e la comunicazione si è affidata a un gruppo di giovani talenti facenti parte di realtà associative culturali del territorio come Framentu, StreetBooks e Videovision. La sigla CCN DOLIANOVA.COM significa, provocatoriamente in antitesi con i centri commerciali tradizionali “Centro Commerciale Naturale” ovvero le strade di Dolianova, animate dagli artigiani e commercianti che le fanno vivere.

Il conduttore di tutto l’evento, Gerardo Ferrara, sarà anche in esterna, dove farà vivere momenti di autentico clima natalizio girando tra le vie del paese dove, trascinando tutti in un mondo fiabesco di unione, bellezza e calore rappresentato dalle piccole realtà artigianali e commerciali di Dolianova, dalle installazioni artistiche di Cristian Serrau e da una piccola mostra fotografica.

Dichiara Gerardo Ferrara: “Il canto del pane che sfrigola nelle orecchie, i profumi nei vicoli del paese e le tradizioni che da sempre ci contraddistinguono… attraverso la storia del grano e del pane a Dolianova ripercorreremo col nostro live show (virtuale per quest’anno), la storia della comunità e dei suoi abitanti, un tuffo nel passato per migliorare il futuro. Diceva la grande artista sarda, Maria Lai «La mia prima accademia l’ho frequentata con le donne che facevano il pane a casa mia. Era bellissimo». La comunità crea il pane, il pane crea comunità. E seguendo il sentiero solcato da Maria Lai vogliamo fare del pane il filo rosso che riunisce le persone in questi tempi difficili. Il pane che diventa volano e spinge gli abitanti di Dolianova a tornare nelle strade del paese e nei negozi locali, e soprattutto regalarsi in questo anno così difficile la possibilità di raccontarci agli appassionati di cibo di tutta Italia, con la speranza che un giorno vivano qui sul posto, come una vera esperienza, il nostro modo di intendere e fare il pane”.

https://www.facebook.com/lafestadelpane.dolianova

https://www.instagram.com/lafestadelpane/

www.lafestadelpane.com

ufficio stampa: ludovica.amat@amatcomunicazione.it | 347.2430952

Ricette di Sardegna

Aggiungi Un Commento